Amministrazione federale admin.ch
Dipartimento federale degli affari esteri
Direzione dello sviluppo e della cooperazione DSC
DSC - presente nel mondo

Visitate i siti web degli uffici della cooperazione svizzeri!

Svizzera
Svizzera 
Cerca:
Mehrsprachigkeit in der DEZA

Plurilinguismo

La promozione del plurilinguismo mira un'equa rappresentanza delle quattro comunità linguistiche del nostro Paese a tutti i livelli di responsabilità e in tutti gli ambiti di attività. Il pluralismo culturale può esplicare i suoi effetti soltanto se tutti i gruppi linguistici sono coinvolti nei processi creativi e decisionali.

Attraverso la sua politica del plurilinguismo, parte integrante della politica del personale della Confederazione, la DSC determina i principi e valori sui quali fa leva per promuovere il pluralismo linguistico e la comunicazione interculturale. Quadro di riferimento per l'attuazione concreta è un programma quadriennale elaborato in cooperazione con il DFAE.

Attraverso il reclutamento del personale, la promozione delle giovani leve e lo sviluppo dei quadri, la DSC mira a un'equa rappresentanza di tutti i gruppi linguistici.

La DSC è fautrice di una comunicazione plurilingue (ad esempio in Intraweb e Internet) e promuove le conoscenze linguistiche individuali dei propri collaboratori. Nei colloqui e negli assessment center, ai candidati ad un impiego è data la possibilità di esprimersi nella propria lingua e, se possibile, di venir valutati da una persona della propria lingua.

Nella sua organizzazione la DSC riconosce la molteplicità linguistica e culturale e ne sfrutta il valore aggiunto. È consapevole delle differenze generate da questo pluralismo e istituisce spazi appropriati nei quali la comunicazione e la discussione interculturali tra le differenti comunità linguistiche sono autorizzate e incoraggiate, accordando particolare rilievo alle competenze interculturali dei collaboratori.

In considerazione del proprio orientamento internazionale e con riguardo al mandato di cooperazione allo sviluppo, la DSC si riferisce sempre a una nozione più ampia dei concetti di plurilinguismo e multiculturalismo. Tra le sue lingue di lavoro figurano, oltre alle lingue nazionali svizzere, anche l'inglese, lo spagnolo e il portoghese, per citarne soltanto alcune.

Obiettivi 2008-2011

Attuazione di un'equa rappresentanza di tutte le comunità linguistiche

  • nei quadri dirigenti e nei processi centrali
  • nei processi di sviluppo dirigenziale e nel programma per le nuove leve
  • in occasione di eventi e corsi volti alla formazione dell'opinione

Promozione del plurilinguismo individuale ed istituzionale

  • pubblicazione di informazioni rilevanti per il personale o di carattere normativo nelle tre lingue ufficiali
  • edizione delle pubblicazioni destinate al pubblico svizzero nelle tre lingue ufficiali
  • offerta di corsi di conversazione in italiano, francese e tedesco per collaboratori della DSC

Integrazione del pluralismo culturale e rafforzamento delle competenze interculturali

  • organizzazione di eventi in occasione della Giornata internazionale della madrelingua (21 febbraio, UNESCO) e della Giornata europea delle lingue (26 settembre, Consiglio d'Europa), tavole rotonde
  • integrazione tematica nello sviluppo e nella cultura dirigenziale dell'atteggiamento nei confronti del pluralismo culturale
L'incaricata della promozione del plurilinguismo della DSC segue il processo di attuazione di questa politica con provvedimenti d'informazione e di sensibilizzazione.

Ulteriori informazioni e documenti